Carife 4 Torri Volley FerraraSembrava già tutto scritto, neanche il più inguaribile ottimista avrebbe puntato un solo centesimo sulla sconfitta interna del Castelfranco contro un avversario che non aveva più nulla da chiedere al campionato. Ed invece l’imponderabile è successo e così proprio all’ultimo respiro la Carife agguanta i play off e cioè quell’obiettivo tanto bramato dal Presidente Baroni che anno dopo anno è riuscito ad inserire nuovi importanti tasselli in questo nuovo corso della pallavolo ferrarese.

E’ certamente anche una bella pagina sportiva, una vittoria dello sport in generale perchè, pur dispensando gioie e dolori, questi incontri lottati all’ultima di campionato hanno onorato al meglio i suoi valori e la sua etica in un momento in cui peraltro se ne sente davvero il bisogno. Zambelli ed i suoi ragazzi sapevano bene che serviva quasi un miracolo ma sono scesi in campo a Camaiore concentrati, caparbi e forse anche con la rabbia di chi sapeva di aver tanti rimpianti su quel punto che li separava dai play off. Concentrazione e caparbietà che si è rivelata subito importante in quanto già dalle prime fasi della partita si capisce subito che Fenili e Poli del Camaiore non avevano per niente l’intenzione di vestire i panni della vittima sacrificale.

Vaccari e Bergantino però, con percentuali eccellenti in attacco, hanno dato continuità al cambio palla e così quando arriva la flessione dei padroni di casa la Carife si invola e chiude a 21 il primo set. La gara è agonisticamente valida tanto da far quasi scordare il confronto a distanza con l’Arno. Fenili sale in cattedra e Camaiore pare prendere il sopravvento dopo una buona partenza della 4 Torri. Il set gira definitivamente a favore della Carife quando Molezzi irrompe sulla scena con tre muri quasi consecutivi. Al primo set point chiude Bergantino fermando gli avversari a 23, è il 2 a 0. Avversari che però non demordono tanto che riescono anche a prendere il largo con il massimo vantaggio che arriva sul 23 a 17 nel terzo parziale. Arriva però il turno di De Rosas in battuta che getta nel panico la ricezione toscana. Si va ai vantaggi ma dopo due match point gettati alle ortiche Fenili da posto 4 riapre la gara con un bel diagonale. La Carife ora stenta e sulle ali dell’entusiasmo il Camaiore si trova alla prima pausa tecnica gà col cospicuo vantaggio di 8 a 4. I ragazzi di coach Zambelli però ritrovano il filo del gioco soprattutto col primo tempo di Smanio, subentrato a Baraldi, che dà continuità al cambio palla e così punto dopo punto i padroni di casa vengono riagguantati sul 18.

Tocca ancora a De Rosas in battuta scavare il solco nel punteggio ed alla prima occasione Vaccari mette a terra la palla per il definitivo ed importantissimo 25 a 22 finale. Gli atleti Carife si ritrovano in mezzo al campo a gioire ma con un’esultanza sommessa, ancora non si sa nulla da Castelfranco ma non si attendono buone notizie.

L’esplosione di gioia arriva dopo un incrocio di telefonate quando la maggior parte degli atleti è sotto la doccia. Molti pensano si tratti addirittura di uno scherzo e non vogliono prestare il fianco a brutte figure ma quando il Presidente Baroni scaccia tutti i dubbi finalmente l’euforia sale alle stelle. Già sabato il primo incontro che con ogni probabilità sarà fuori casa per poi giocare il ritorno mercoledì 16 al palazzetto di Ferrara. In attesa di comunicati ufficiali della Fipav pare dai conteggi che il quarto di finale si giochi contro il Forlì, seconda miglior classificata del girone E.

AGGIORNAMENTO: Il prossimo match sarà contro Pallavolo Quartucciu (Cagliari) in trasferta, già sabato 12 Maggio. Il ritorno il 16 Maggio al PalaSegest.

RISULTATO: CAMAIORE LUCCA – CARIFE 4 TORRI FERRARA 1 – 3 21/25 23/25 29/27 22/25

FORMAZIONE: Molezzi 5, Tosi, Agosti 8, Vaccari 22, Zambelli, Zanotto, Baraldi 2, Bergantino 21, Fratucelli, Smanio 14, De Rosas 5, Poli libero